Come aiutare chi sta male

Ci sono delle volte in cui una persona si ammala, e una figlia o un altra persona che ama questa persona malata dice: “Abraham, io voglio aiutare questa persona”.

Noi di solito gli diciamo di mantenere viva l’immagine della persona nel suo più totale Benessere, e di avere fiducia che attraverso la via di minore resistenza o si riprenderanno e recupereranno tutto il Benessere li (nel mondo fisico), oppure si ritireranno dalla vita e il loro Benessere verrà recuperato qui (nel mondo non-fisico). In entrambi i casi, sia che restano sia che attraversano l’esperienza che voi chiamate morte, il Benessere verrà recuperato.

Sia che si tratti di una persona che ha avuto una buona vita, che ha meditato, che conosce la dolcezza della Connessione su base quotidiana e che dice: “Ah, questa vita è stata meravigliosa” e chiude gli occhi e si mette a letto e compie il trapasso, e viene scoperto dopo che è trapassata durante la notte – o che si tratti di una qualche violenta esperienza, dove cade sotto la pistola di qualcuno violento o per un incidente d’aiuto, in fin dei conti il momento del trapasso è sempre lo stesso.

Estratto dal seminario di San Rafael 09/03/2002

Traduzione: Mariù

Se volete potete distribuire liberamente questo testo, in maniera non commerciale e gratuitamente, conservandone l'integrità, comprese queste note, i nomi degli autori ed il link http://leggedattrazione.com

Se trovi gli articoli, le traduzioni e le recensioni di questo sito utili, per favore sostienilo con una donazione. Grazie!